CORONAVIRUS 2020

APPELLO: FARE A MENO INGERIRE MACELLAME

25 Ottobre 2020

IDDIO ci vuole in salute e  ha determinato (Vedi Genesi 1: 29) per la nostra nutrizione sana.

I  sign.ri Medici dopo tanti libri, infiniti studi di medicina lo stanno comprendendo.

Questa abitudine richiede disciplina come l'osservanza della Legge di Dio: I 10 Comandamenti.

Se autocontrolliamo il nostro corpo a non avvelenarsi con batteri omicidi anzi a rispettarlo;

allora faremo a meno di tanti morti, mascherine che ci salvaguardano e tra poco vaccini.

 

Come va se chiedo a tutti gli italiani e stranieri col "FARE LA VOLONTA' DI DIO?"

LEGGERE Deutoronomio 28!

128 VITTIME IN 1 GIORNO!

Covid 19 - GAZZETTA UFFICIALE 18 OTTOBRE 2020

Covid-19, in Gazzetta Ufficiale il DPCM del 18 ottobre 2020

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il nuovo Decreto del presidente del Consiglio dei ministri (DPCM) sulle misure per il contrasto e il contenimento dell'emergenza Covid-19. Il DPCM resterà in vigore fino al 13 novembre.

Le novità in breve

Situazioni di assembramento

Il DPCM prevede che si possa disporre la chiusura al pubblico, dopo le ore 21.00, di vie o piazze nei centri urbani, dove si possono creare situazioni di assembramento, consentendo l’accesso solo ai residenti e a chi vi svolge attività professionali.

Attività sportive

Sono consentiti soltanto gli eventi e le competizioni riguardanti gli sport individuali e di squadra riconosciuti di interesse nazionale o regionale dal Comitato olimpico nazionale italiano, dal Comitato italiano paralimpico e dalle rispettive Federazioni sportive nazionali, Discipline sportive associate, Enti di promozione sportiva, ovvero organizzati da organismi sportivi internazionali; per tali eventi e competizioni è consentita la presenza di pubblico, con una percentuale massima di riempimento del 15% rispetto alla capienza totale e comunque non oltre il numero massimo di 1000 spettatori per manifestazioni sportiveall’aperto e di 200 spettatori per manifestazioni sportive in luoghi chiusi.
Le regioni e le province autonome, in relazione all’andamento della situazione epidemiologica nei propri territori, possono stabilire, d’intesa con il Ministro della salute, un diverso numero massimo di spettatori in considerazione delle dimensioni e delle caratteristiche dei luoghi e degli impianti.
Le sessioni di allenamento degli atleti, professionisti e non professionisti, degli sport individuali e di squadra, sono consentite a porte chiuse, nel rispetto dei protocolli emanati dalle rispettive Federazioni sportive nazionali.
L’attività sportiva dilettantistica di base, le scuole e l’attività formativa di avviamento relative agli sport di contatto sono consentite solo in forma individuale e non sono consentite gare e competizioni. Sono altresì sospese tutte le gare, le competizioni e le attività connesse agli sport di contatto aventi carattere ludico-amatoriale.

Fiere, congressi, riunioni, cerimonie

Sono sospese le sagre e fiere locali (consentite solo le manifestazioni fieristiche di carattere nazionale e internazionale) e i convegni, ad eccezione di quelli che si svolgono con modalità a distanza.
Nell'ambito delle pubbliche amministrazioni le riunioni si svolgono in modalità a distanza, salvo la sussistenza di motivate ragioni di interesse pubblico; è fortemente raccomandato svolgere anche le riunioni private in modalità a distanza.
Tutte le cerimonie pubbliche devono essere svolte nel rispetto dei protocolli e linee guida vigenti e a condizione che siano assicurate specifiche misure idonee a limitare la presenza del pubblico, ad accezione di quelle di rilevanza nazionale, che si svolgono senza la presenza di pubblico.

Scuole e università

Il nuovo DPCM dispone per le scuole secondarie il ricorso alla didattica digitale integrata, che deve comunque rimanere complementare alla didattica in presenza, modulando ulteriormente la gestione degli orari di ingresso e di uscita degli alunni, anche attraverso l’eventuale utilizzo di turni pomeridiani e disponendo che l’ingresso non avvenga in ogni caso prima delle 9.00.
Le università invece dovranno essere in grado di adattarsi in base all'andamento del quadro epidemiologico, prevedendo la possibilità di didattica a distanza in caso di necessità.

Ristorazione

Tutte le attività di ristorazione possono rimanere aperte dalle 5 alle 24, con consumo al tavolo, e con un massimo di sei persone per tavolo, esino alle ore 18.00 in assenza di consumo al tavolo, mentre le consegne a domicilio non hanno vincolo di orario.
Resta sempre consentita la ristorazione con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico-sanitarie sia per l'attività di confezionamento che di trasporto, nonché, fino alle ore 24.00, la ristorazione con asporto. Nei ristoranti è obbligatoria l’affissione all’esterno di cartelli che indichino la capienza massima del locale. Non è prevista nessuna limitazione per i ristoranti all’interno degli ospedali, negli aeroporti e le autostrade. 

App IMMUNI

Al fine di rendere più efficace il contact tracing attraverso l'utilizzo dell'App Immuni l’operatore sanitario del Dipartimento di prevenzione della azienda sanitaria locale ha l’obbligo di caricare il codice chiave in presenza di un caso di positività.

LA MAPPA DEL CONTAGIO CON 1 CLICK

CORRIERE DELLA SERA

 

NUOVE SUBITO SUL COVID19

 

CLICCARE!!

 

https://www.corriere.it/speciale/esteri/2020/mappa-coronavirus/ 

 

 Italia: http://opendatadpc.maps.arcgis.com/apps/opsdashboard/index.html#/dae18c330e8e4093bb090ab0aa2b4892

WUHAN

 © ANSA

 

(ANSA-AFP) - PECHINO, 17 SET - L'aeroporto di Wuhan, la città cinese primo epicentro dell'epidemia di coronavirus trasformatasi poi in pandemia globale, ha riaperto ai voli internazionali dopo otto mesi. Stamane è atterrato, infatti, un aereo della compagnia sudcoreana T'way con 60 passeggeri a bordo che d'ora in avanti opererà un volo a settimana tra Wuhan e Incheon.
    Sono comunque cambiate le regole per gli arrivi internazionali: chiunque arrivi a Wuhan dall'estero infatti deve essere risultato negativo al Covid-19 nelle utlime 72 ore e deve presentare il risultato del test.
    Nel resto della Cina è ancora vietato l'ingresso alla maggior parte delle persone provenienti dall'estero e chi è autorizzato deve comunque restare in quarantena per due settimane.
    (ANSA-AFP).

VACCINO IN AMERICA

(ANSA) - WASHINGTON, 15 SET - Il vaccino contro il coronavirus potrebbe essere pronto entro tre o quattro settimane: lo ha detto il presidente americano Donald Trump in un town hall a Philadelphia. Nel caso, il vaccino arriverebbe prima delle elezioni Usa del 3 novembre.
    Trump ha negato di aver minimizzato la minaccia del coronavirus, nonostante ci sia l'audio dell'intervista al reporter Bob Woodward in cui ammette il contrario. "La mia azione è stata forte ma non volevo creare panico tra la gente", ha detto. Il presidente americano ha continuano a mettere in dubbio anche l'uso della mascherina, raccomandata dalla sua stessa task force: "Alcune persone pensano che non sia utile". È la prima volta che il tycoon risponde alle domande degli elettori: solo 21 per rispettare le restrizioni anti covid.

(ANSA) - WASHINGTON, 8 OTT - Donald Trump ha annunciato in un video postato su Twitter che intende promuovere gratis per tutti gli americani il Regeneron, il trattamento sperimentale a base di anticorpi sintetici con cui e' stato curato dal Covid.
    "E' stato incredibile, mi sono sentito bene subito, è incredibile come funzioni", spiega. "Voglio per voi quello che ho avuto io e lo renderò gratis, non voglio che paghiate per una colpa non vostra, la colpa è della Cina e pagherà un grande prezzo", ha promesso, confidando nell'autorizzazione all'uso di emergenza.