ECONOMIA 2020

ARIA-SMOG / MIGRANTI /VERBALI E DENUNCE

Isolation, Angst, Unsicherheit. Das Coronavirus stellt uns alle vor Herausforderungen, die vor einem Monat noch undenkbar waren...

Dopo sarà tutto di nuovo, come era prima?

Isolazione, paura, insicurezza. Il Coronavirus ci mette nelle sfide a tutti, che un mese fa era inimmaginabile...

 

 Smog-Arpa Lombardia: la qualità dell'aria è migliorata e rientra ...

 

 

 

 

Smog, Regione Lombardia: qualità aria migliorata nel territorio ...

 

 

 

 

(ANSA) - ROMA, 16 APR - L'isolamento attuato in diverse città in tutta Europa per arginare la pandemia di coronavirus ha portato un calo notevole dell'inquinamento. Lo annuncia l'Agenzia spaziale europea precisando che in alcune città i livelli di diossido di azoto si sono dimezzati. Il miglioramento della qualità dell'aria è particolarmente evidente in Italia, Spagna e Francia dove il lockdown è ormai in vigore da diverse settimane. A Parigi dal 13 aprile al 13 marzo c'è stato un calo del 54% dei livelli di diossido rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. A Milano, Roma e Madrid del 45% circa.
  

 ©

 

 ©
 

(ANSA) - BRUXELLES, 16 APR - Il numero dei migranti irregolari che hanno attraversato il Mediterraneo centrale, a marzo, è crollato dell'88% rispetto al mese precedente, a 200.
    In totale, nel primo trimestre dell'anno, i migranti arrivati sono stati 3600, quattro volte in più rispetto ai primi tre mesi del 2019. Sono arrivati soprattutto da Bangladesh, Sudan e Somalia. Sono i dati di Frontex. Anche a livello Ue il dato sugli arrivi si è dimezzato, a marzo, a circa 4.650, mentre nei primi tre mesi dell'anno c'è stato un aumento del 26%, rispetto allo stesso trimestre del 2019, a 24.500.
    I flussi migratori principali si registrano sulla rotta del Mediterraneo orientale, che nonostante un calo del 38%, hanno registrato la metà del totale degli arrivi nell'Ue, circa 2300.

 

  © ANSA

  (ANSA) - ROMA, 20 APR - Sono 17.500 i denunciati nel fine settimana per il mancato rispetto delle prescrizioni per il contenimento del Coronavirus. Agli 8.800 di sabato si aggiungono gli 8.700 di domenica, secondo i numeri forniti dal Viminale.

    Ieri in 8.641 sono stati sanzionati ieri per spostamenti non legittimi, 74 per false dichiarazioni e 9 per violata quarantena.
    Sono state 197.750 le persone controllate, mentre gli esercizi commerciali monitorati sono stati 68.252: 104 i titolari denunciati, 32 le attività chiuse.

(ANSA) - ROMA, 30 APR - Le emissioni globali di CO2 scenderanno di un record dell'8% grazie alle misure di lockdown prese dai governi a livello mondiale per combattere il coronavirus: lo ha reso noto l'Agenzia internazionale per l'energia (Aie). Lo riporta la Bbc online.

   

Benzina-petrolio

 © ANSA

 

(ANSA) - MILANO, 15 APR - Nuovi minimi per il greggio Wti che si porta sotto quota 20 dollari al barile, segnando un calo del 2,88% a 19,55 dollari, sui livelli più bassi dal 2002.
    Secondo l'International Energy Agency (Iea) nel 2020 la domanda globale di greggio segnerà nel corso dell'anno un calo record a 9,3 milioni di barili al giorno.

Ricordiamoci nel 2019, 93 stati non producono petrolio.

Il Debito pubblico 1. Giappone è salito a 237,6   Italia è al 5. posto 131,8.

1 Barile petrolio è da 140 a 158 litri / 164 gran bretagna 117 Stati Uniti

1 Barile birra da 100 a 200l

1 Barile mirtilli 95,5

1 Barile zucchero 142 litri

1 Barile farina 105,72 litri

1 Barile f. di mais 90,7 Kg

1 Barile cemento 170,6 Kg

1 Barile Calce 81,6 kg

------------------------------------

 

A Firenze 1 Barile olio      = 16 fiaschi 33,43 litri

                             vino     = 20 fiaschi 45,58 litri

A Genova 1 Barile olio     =65,48 litri

                             vino     =79,50 litri

A Roma  1 Barile vino 32 boccali= 58,34 litri

Sicilia 1 Barile = 34,30 litri

Napoli  1 Barile 60 caraffe= 43, 63 litri

LA TASKE FORCE

Tre punti di azione

Intervenendo ad un meeting point in Sala Stampa vaticana, Azzopardi si è soffermato con Vatican News sul Motu proprio di Papa Francesco “Vos estis lux mundi - Voi siete la luce del mondo”, del 7 maggio 2019, e sui principi in esso contenuti “molto importanti per la tutela dei minori e per la tutela degli adulti vulnerabili”. “Per la prima volta - ha aggiunto - è stato introdotto il concetto di ‘adulto vulnerabile’ nel Diritto canonico”. Illustrando le responsabilità della task force, Azzopardi ha evidenziato quella “di aiutare le Conferenze episcopali, i religiosi locali ad implementare le linee guida”. Tre i punti di azione: “come ascoltare le vittime e i survivors, per creare un’atmosfera welcoming, di accoglienza; avere le norme per prevenire il problema e quindi la formazione, il self-recruitment, come scegliere le persone; e poi come si deve reagire quando c’è una denuncia”. Vatican News 28.2.2020

Riapriranno le scuole?

(ANSA) - PARIGI, 15 APR - Per il dottor Patrick Bouet, presidente del Consiglio nazionale dell'ordine dei medici francesi, "non ci sono spiegazioni mediche a riaprire le scuole" dopo l'11 maggio, come annunciato dal presidente Emmanuel Macron. Per Bouet, la decisione "rivela una assoluta mancanza di logica". "Non comprendiamo questo annuncio - ha detto il medico a Le Figaro - la prima decisione è stata di chiudere le scuole, i licei e le università. Per due ragioni, da una parte perché sappiamo che i ragazzi sono vettori potenziali senza sviluppare essi stessi l'infezione, a parte rare eccezioni. D'altra parte, perché è difficilissimo a scuola far rispettare le norme di distanziamento sociale. E adesso, il primo ambito in cui il presidente vuole togliere il confinamento è quello scolastico! Perché non dovrebbe presentare più gli stessi rischi?".
    Per il presidente dell'ordine dei medici, riaprire le scuole "significherebbe rimettere in circolazione il virus".

 

(ANSA) - PECHINO, 27 APR - A Pechino e a Shanghai, le due più importanti città della Cina, migliaia di studenti dell'ultimo anno di medie e superiori sono ritornati oggi a scuola dopo la pausa festiva del Capodanno lunare per la pandemia del Covid-19.
    Nella capitale, tra le misure di prevenzione adottate, agli studenti è stata misurata la temperatura corporea all'ingresso degli edifici, dovendo mostrare anche il codice verde sulla app che aggiorna il rischio di infezione personale, secondo quanto detto dal ministero dell'Educazione. In altre parti della Cina, tuttavia, le lezioni sono partite seguendo un piano scaglionato.
    Nella municipalità di Chongqing, megalopoli da 30 milioni di abitanti, la riapertura per studenti di college e università è fissata dall'11 maggio, hanno riferito ieri le autorità locali: i primi a essere interessati saranno tutti coloro alle prese con l'ultimo anno di college, scuole mediche o legate alla medicina.
   

(ANSA) - LISBONA, 4 MAG - Piccoli negozi, parrucchieri e concessionari di auto, riapriranno oggi in Portogallo nell'ambito della fase 2 della lotta al coronavirus dopo un mese e mezzo di lockdown.
    Obbligatorio l'uso di mascherine o visiere nei negozi e sul trasporto pubblico pena una multa fino a 350 euro. I negozi possono aprire dalle 10 in poi, parrucchieri ed estetisti riceveranno solo per appuntamento. Dal 18 maggio ripartiranno anche le scuole superiori mentre per gli alunni di scuole elementari e medie continueranno con la didattica a distanza fino alla fine dell'anno. Da metà maggio riapriranno anche musei, gallerie d'arte, bar e ristoranti. In Portogallo sono stati registrati finora 25.282 casi di Covid-19 e 1.043 morti.

(ANSA) - HANOI, 4 MAG - Circa 22 milioni di bambini, ragazzi e studenti universitari sono tornati in aula oggi in Vietnam dopo tre mesi di stop a causa del coronavirus. Il Paese ha cominciato ad allentare le restrizioni a inizio aprile ma la decisione di far rientrare a scuola tutti gli studenti è stata presa dopo che per il 17esimo giorno consecutivo non sono stati registrati casi di contagio interno. In Vietnam sono stati registrati solo 271 casi di Covid-19 e nessun morto.
    Nonostante la riapertura il governo vietnamita ha imposto l'obbligo della mascherina e la distanza, anche a scuola, di almeno un metro e mezzo.

   

AIUTI GOVERNATIVI REPUBBLICA ITALIANA

 © ANSA

 

(ANSA) - ROMA, 14 APR - "Domani inizia il pagamento del bonus 600 euro per oltre 1,8 milioni di lavoratori. È un segnale importante e concreto che diamo a chi, a causa dell'emergenza Coronavirus, sta vivendo un momento di difficoltà". Così la ministra del Lavoro, Nunzia Catalfo, in una nota congiunta con l'Inps. "Circa il 50% di chi ha presentato la domanda riceverà l'indennizzo sul conto corrente nella giornata di mercoledì 15 ed entro la fine della settimana si chiuderanno tutte le restanti pratiche", spiega. "Uno sforzo enorme da parte dell'Istituto e dei lavoratori che durante il weekend pasquale hanno lavorato al fine di sostenere il Paese in questa fase difficile e pagare le indennità nei tempi prefissati, tempi fortemente compressi rispetto alle prestazioni ordinarie", sottolinea il presidente dell'Inps, Pasquale Tridico. Il 15 aprile saranno in pagamento indennità per oltre 1,8 milioni di lavoratori, l'11% a favore di liberi professionisti e collaboratori, il 67% di lavoratori autonomi e il 22% di lavoratori agricoli.